Carnevale a Villa Glori

Festa di Carnevale a Villa Glori
Quanti ragazzi sabato a Villa Glori! Il teatro della casa famiglia è stato letteralmente invaso da un’orda di adolescenti mascherati nei più svariati colori e nelle più variopinte maschere! Tutti insieme a festeggiare il Carnevale con residenti, operatori e volontari delle 3 Case Famiglia della Caritas ospitate all’interno delle strutture presenti nel parco romano di Villa Glori.
L’occasione è stata importante per varie ragioni: da una parte, infatti, i residenti delle case hanno avuto l’opportunità di festeggiare l’inizio dell’anno… eh si, perché anche quest’anno, come gli altri passati, i residenti invece di festeggiare l’inizio del 2011 con il tradizionale veglione di fine anno hanno deciso di offrire ai senza fissa dimora del quartiere il pranzo di capodanno e quindi serviva proprio una bella festa per cominciare (anche se in ritardo) l’anno in maniera scoppiettante! E che inizio!

Oltre a residenti, operatori e volontari delle 3 Case, i gruppi giovani delle Parrocchie di San Cleto e di San Roberto Bellarmino si sono mobilitati in forze portando più di 200 ragazzi e ragazze a mangiare, cantare e ballare tutti insieme.

Don Renzo ed alcuni amici (con l’aiuto anche di Karim alla chitarra ed alle percussioni) hanno suonato dal vivo durante la cena facendoci ancor più gustare le buone cose uscite dalla cucina della casa. Ma dall’altro, questa festa ha rappresentato un ulteriore momento di apertura della Casa al territorio ma soprattutto del territorio cittadino alla Casa stessa perché diventi sempre di più un luogo al servizio della città, un luogo che possa testimoniare continuamente una realtà diversa ma presente nelle nostre vite, un luogo, infine, che riesca continuamente a stimolare la riflessione individuale e della comunità sull’accoglienza e l’integrazione di chi è “diverso” e lontano da noi per cultura, vita, esperienze ed altro.

La festa è stata infine l’occasione di sottolineare l’impegno delle Case, e ti tutti quelli che ci lavorano e vivono, nei confronti di due progetti importantissimi: la costruzione di una casa famiglia per donne con figli malate di AIDS (che verrà chiamata “Villa Glori”) nel villaggio di Mafuiane in Mozambico (in collaborazione con la Parrocchia di San Frumenzio) e la partecipazione al progetto della Caritas “Oggi offro io” dedicato alla vendita di buoni del valore di 10 € per assicurare un pranzo o una cena a chi non se lo può permettere (ad oggi abbiamo già raccolto 370 €).
Grazie ancora a tutti i partecipanti ed arrivederci alla Via Crucis nel parco di Villa Glori venerdì 15 aprile alle 18.30!
(i ragazzi di Villa Glori)