“La Chiesa di Roma è grata al Signore per avere avuto il dono di questa umile donna

 

Questa mattina ho celebrato la Santa Messa in suffragio della Sig.ra Le Quyen Ngo Dinh che il Signore ha improvvisamente chiamato a sé il 16 aprile scorso, chiedendo per l’anima della defunta la pace e la gioia eterna e invocando per i parenti e quanti l’hanno conosciuta e apprezzata il conforto della fede.

Desidero, innanzitutto, esprimere alla famiglia della Sig.ra Ngo Dinh i sentimenti di profonda partecipazione al loro grande dolore e invitare l’intera comunità diocesana a pregare per questa nostra sorella che si è spesa generosamente per il Vangelo.

La Chiesa di Roma è grata al Signore per avere avuto il dono di questa umile donna che ha fatto delle parole di Gesù “ero straniero e mi avete accolto” (Mt 25,35) un programma di vita, realizzato nel quotidiano servizio di ascolto e conforto per quanti sono stati costretti a lasciare la propria patria.

La sua testimonianza è un incoraggiamento a tutta la comunità cristiana per proseguire nell’accoglienza degli immigrati e favorirne una vera integrazione che permetta alla nostra città di manifestare sempre più il volto universale che la Provvidenza ha affidato a Roma.

Ringrazio, infine, anche a nome della Caritas diocesana, le Istituzioni e tutti coloro che in questa dolorosa circostanza hanno manifestato alla nostra Chiesa il loro cordoglio.

Card. Agostino Vallini

 

Roma, 18 aprile 2012