La Caritas di Roma ha ufficializzato i dati della raccolta svolta lo scorso 1° dicembre nelle parrocchie romane

filippine

Sopravvissuti al tifone Haiyan marciano per una processione religiosa a Tolosa, nella parte orientale dell’isola di Leyte, nell’arcipelago delle Filippine.
(Phillipe Lopez, Epa, foto premiata al World Press Photo of the Year 2013)

«Un grande segno di solidarietà e un aiuto concreto con cui le comunità parrocchiali della Diocesi di Roma sostengono la Chiesa delle Filippine negli aiuti e nel percorso di ricostruzione dopo i tragici danni causati dal tifone Haiyan lo scorso mese di ottobre». Così monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, rende noto il contributo di 150.056,63 euro che le parrocchie romane hanno raccolto nella colletta indetta dalla Conferenza Episcopale Italiana per domenica 1° dicembre.

Dalla Caritas di Roma sono state inviate a Caritas Italiana, organismo CEI che coordina gli aiuti in ambito nazionale, 120 mila euro che vanno ad aggiungersi ai 30 mila già inviati nei primi giorni della tragedia per contribuire alle spese di emergenza.

I fondi verranno utilizzati nelle iniziative che la rete di Caritas Internationalis sta promuovendo in collaborazione con nove Diocesi della Chiesa filippina.