La quinta domenica di Quaresima la Caritas l’invito alle comunità a promuovere iniziative di prossimità verso chi soffre con momenti di animazione comunitari

“Condividere un gesto di carità verso le tante persone che vivono nella povertà e nell’emarginazione”. È questo, ha spiegato monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas, lo scopo della colletta che domenica 6 aprile si svolgerà in tutte le Chiese di Roma in occasione della Giornata della carità.
La quinta domenica di Quaresima è quella che tradizionalmente la Caritas diocesana indica come Giornata della carità, occasione in tutte le parrocchie per promuovere iniziative di prossimità verso chi soffre con momenti di animazione comunitari. “Un segno concreto di condivisione delle nostre parrocchie alla sofferenza di tante persone”, spiega monsignor Feroci. “Ogni cristiano è chiamato a impegnarsi nel servizio dei fratelli più svantaggiati, a generare con la propria vita la carità, perché senza di essa la fede non è autentica. Compito della Caritas, in ogni comunità parrocchiale, è quello di favorire percorsi formativi, momenti di educazione alla carità e occasioni per testimoniarla concretamente.

rebibbia_viacrucis4

Via Crucis a Rebibbia (Foto di archivio)

La colletta di domenica andrà a sostenere le attività dei 36 centri diocesani – ostelli, comunità, case famiglia e mense sociali – che operano a supporto delle comunità parrocchiali coordinandosi con i centri di ascolto. Un’attività che, solo nel 2013, ha permesso di accogliere e ascoltare oltre 55 mila persone, offrire un tetto a 2.500 persone, distribuire 350 mila pasti, assisteste e curare 6 mila malati, permettere a 1.300 famiglie di far la spesa gratuitamente nei due Empori della solidarietà attivi in Diocesi. Per l’occasione la Caritas diffonde il rapporto LA CARITAS IN CIFRE 2013

La Giornata della Carità, che conclude il programma di Quaresima proposto alla diocesi, è anche il centro di una serie di iniziative che nei giorni precedenti e successivi vedranno momenti di solidarietà e di animazione nelle parrocchie romane e nella città.

Il prologo si ha sabato 5 aprile con la Colletta Alimentare per gli Empori della solidarietà. Per tutto il giorno, 400 volontari saranno impegnati in 50 supermercati Simply per sensibilizzare i clienti a donare alimenti, prodotti per l’infanzia e per l’igiene da offrire alla famiglie in difficiltà che assistite all’Emporio.

Venerdì 11 aprile si svolgeranno due Via Crucis. Alle ore 16.00 quella con i detenuti del Carcere di Rebibbia dell’Istituto Nuovo Complesso. Alle ore 19.00 avrà luogo quella all’interno del Parco di Villa Glori promossa dai residenti delle Case famiglia della Caritas in collaborazione con le parrocchie della Prefettura VI.