L’incontro dell’Avvento di fraternità nel Settore SUD. I prossimi appuntamenti

Mons. Schiavon

Mons. Schiavon

“Una tensione spirituale ed emotiva per cercare sempre le motivazioni che caratterizzano il servizio in Caritas”. Così monsignor Paolino Schiavon ha esortato gli animatori delle Caritas del Settore SUD durante l’incontro dell’Avvento di Fraternità promosso dalla Caritas diocesana il 24 novembre presso la parrocchia di Santa Maria Regina degli Apostoli.

All’incontro hanno preso parte oltre 60 volontari delle parrocchie del settore che suddivisi in nove laboratori hanno approfondito le tracce di riflessione proposte dal sussidio della Caritas diocesana: “Cosa mi spinge ad andare incontro al povero?”; “Quali emozioni, sentimenti mi genera quell’incontro?”; “Quali interrogativi pone alla comunità parrocchiale l’incontro con il povero”; “Quale stile di accoglienza può fare dell’incontro con i poveri un annuncio evangelico?”.

Il direttore Caritas, monsignor Enrico Feroci, concludendo l’incontro ha evidenziato come sia necessario “vivere da adulti il nostro percorso di fede, facendo memoria nel quotidiano dell’invito di Gesù a donare la vita”. Un dono che in modo gratuito va elargito condividendo con generosità la nostra disponibilità e il nostro servizio soprattutto con chi è più povero e fragile.

Gli incontri proseguiranno, tutti con inizio alle ore 18: il 2 dicembre a Santa Monica dove monsignor Schiavon incontrerà le prefetture del litorale del Settore SUD; il 2 dicembre nel Settore NORD con il vescovo Guerino Di Tora nella parrocchia di San Romano; sempre il 2 dicembre con il vescovo Matteo Zuppi per il settore Centro nella parrocchia di Santa Croce in Gerusalemme.

Concluderà l’Avvento di Fraternità, il 18 dicembre, l’incontro del settore Ovest con don Paolo Selvadagi alla parrocchia di Santa Lucia.