“Non lasciamoli soli. La pedagogia della carità come scelta educativa” è il titolo del programma pastorale 2017-2018 che la Caritas diocesana propone alle comunità parrocchiali, alle associazioni e ai movimenti ecclesiali. Due volumi, uno con le proposte formative e le iniziative di solidarietà, l’altro il sussidio per i tempi liturgici di Avvento e Quaresima.

«”Non lasciamoli soli” è il tema da approfondire che Papa Francesco ha lasciato alla nostra Chiesa per questo anno pastorale – scrive l’arcivescovo Angelo De Donatis nell’introduzione -, un invito a riflettere su come essere al fianco delle famiglie nell’educazione delle nuove generazioni. Un incitamento non alle cose da fare, bensì la ricerca di una consapevolezza che, per essere una comunità che accoglie, occorra farsi prossimi e incontrare i giovani negli ambienti di vita e nelle scelte quotidiane. Una presenza che sappia anzitutto essere incoraggiamento e  vicinanza, prima ancora che stile e modello da seguire. La Caritas diocesana ha colto l’invito proponendo alle comunità questo sussidio sia come occasione di riflessione che come programma di animazione. In esso vi sono proposte operative per coinvolgere i giovani in percorsi che li rendano protagonisti, portando il loro contributo come volontari e con esperienze di servizio. Uno stile pastorale che è l’essenza del metodo “mente-cuore-mani”, indicato da Papa Francesco nel corso del Convegno diocesano, e che trova nei giovani degli interlocutori privilegiati per un intervento educativo che coinvolga tutte le dimensioni dell’essere umano».

«Gli itinerari di educazione alla carità – spiega monsignor Enrico Feroci – che hanno come obiettivo primario il riavvicinare i giovani all’incontro con il diverso, l’ultimo e l’emarginato sono un’esperienza per la scoperta di Dio attraverso il povero. La missione centrale della Caritas è il supporto a educativo alla comunità. Si tratta di un ambito pastorale che rappresenta una realtà molto sofisticata e complessa, che unisce una pluralità di servizi ad una precipua funzione educativa».

Programma pastorale

Programma pastorale

Testa, cuore e mani per una comunità che accoglie le sfide educative del nostro tempo. È questo il filo conduttore delle proposte di animazione alla carità che vengono presentate alle parrocchie, ai gruppi, ai movimenti e alle associazioni ecclesiali.

Sussidio

sussidio-A&Q

Nell’anno in cui la Chiesa di Roma si pone affianco alle famiglie nella dimensione educativa dei giovani, la Caritas propone un itinerario per i tempi forti di Avvento e Quaresima che ha come obiettivo primario l’esperienza della scoperta di Dio attraverso il povero.