Il 5 maggio all’Ostello della Caritas il ricordo del leader del volontariato in Italia

tavazzaL’Ostello “Don Luigi Di Liegro” ha ospitato lo scorso 5 maggio il convegno in ricordo di Luciano Tavazza, leader storico del volontariato italiano – fondatore del Movimento di Volontariato Italiano (Movi) e della Federazione italiana per il volontariato (Fivol) – da sempre cattolico impegnato e vicino alla Caritas di Roma.

“Luciano Tavazza – lo ha ricordato monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas – era solito dare al volontariato una duplice missione: “di promotore della cultura della solidarietà e di agente del mutamento sociale”. Questo si specifica in due ambiti: la dimensione attiva, attraverso la gratuita presenza nel quotidiano; la dimensione politica, quale soggetto sociale che partecipa alla rimozione degli ostacoli che generano svantaggio, esclusione, degrado e perdita di coesione sociale. L’attualità del suo messaggio, di fronte a questa crisi della politica e delle istituzioni, è questa e ancora oggi ci invita a ripensare le nostre organizzazioni, qualunque siano le radici religiose, ideologiche o culturali che le promuovono, per rinnovare la spinta ideale, l’attualità della propria azione, il rapporto con una comunità locale”.