Un editoriale del vescovo Palmieri apre il nuovo numero di Gocce di Marsala

scarica il pdf

«Mai come adesso siamo chiamati, con l’aiuto dello Spirito di Dio che abita ogni cuore umano, ad accoglierci ed accettarci reciprocamente, sentendoci famiglia. Ognuno poi è portato da questa situazione a fare i “conti” con se stesso, in certo senso a fare il punto del proprio cammino interiore e spirituale. Smascherate le illusioni e gli attaccamenti disordinati, ci mettiamo davanti a noi stessi e al Signore». Un lungo editoriale del vescovo Gianpiero Palmieri, incaricato per la pastorale della carità, apre il numero di aprile di Gocce di Marsala, giornale realizzato da ospiti e volontari dell’Ostello “Don Luigi Di Liegro” alla Stazione Termini.

Un’edizione particolare, a suo modo “straordinaria”, che coincide con la Pasqua ma anche con la vita all’Ostello durante l’emergenza Covid-19, con gli ospiti che non possono uscire e che, in molti, sono stati spostati in altre strutture per garantire spazi sicuri. Tutto questo viene descritto dagli stessi ospiti negli articoli.

Scarica il numero in pdf