Il secondo numero di “Caro Tata ti scrivo” il mensile realizzato dai ragazzi del CPIM

scarica il numero pdf

Una prima uscita particolare, accompagnati dall’educatrice, per andare al “negozio dei cinesi” e comprare una cassa per ascoltare la musica. E’ finito così il lungo lockdown per ragazzi ospiti nel Centro di Prima Accoglienza Minori “Tata Giovanni”: lo raccontano loro in apertura del secondo numero del mensile “Caro Tata ti scrivo”, il giornale con cui si esercitano a scrivere e a condividere le loro esperienze.

Apre il numero l’editoriale di don Benoni Ambarus, direttore della Caritas.

Il numero online