Padre Camillo Ripamonti protagonista del secondo podcast del progetto RICO-2

Ascolta online

«L’integrazione passa anche dalla necessità di un’amicizia sociale e solidarietà. La pandemia ha interrotto molti degli strumenti di integrazione che mettevamo in campo – scuole di italiano, percorsi di inserimento lavorativo – ma ha fatto crescere in tutti l’appartenenza comune alla famiglia umana. Questa è integrazione».

Padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli, è il protagonista del secondo Podcast realizzato dalla Caritas di Roma, dal Centro Astalli e dall’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo nell’ambito del Progetto «Rafforzare #Integrazione, Costruire #Ospitalità. 2». 

L’iniziativa mira a fornire un sostegno concreto all’inclusione socio-lavorativa e abitativa dei titolari di protezione internazionale usciti da non più di 18 mesi dal circuito dell’accoglienza pubblica, attraverso un sistema di accoglienza diffusa gratuita presso parrocchie e istituti religiosi del territorio di Roma. Per ognuno dei destinatari viene attivato un Piano di intervento, insieme composito di strumenti e misure, anche di carattere finanziario, di integrazione ai quali attingere in base ai propri bisogni.

Il progetto si pone anche l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cultura dell’accoglienza intesa come capacità della società civile di attivarsi e mettersi in gioco per superare le disuguaglianze sociali, le diffidenze e i pregiudizi reciproci favorendo in un contesto di prossimità la conoscenza l’uno dell’altro.

Gli altri podcast