«La Pasqua è la fine della vita vecchia e l’inizio della vita nuova». Gli auguri a tutta la comunità diocesana dal cardinale vicario Angelo De Donatis per una Pasqua di Risurrezione

Ciascuno di noi ha ricevuto la possibilità di accogliere la vita nuova e di vivere grazie ad essa. Si tratta di un dono che cambia radicalmente la qualità della nostra esistenza, compresi i fallimenti, le ferite e addirittura la morte.
Cristo ha cambiato la natura della morte trasformando la tragedia delle tragedie nel compimento, nell’incontro con il Padre.
Cristo ci ha resi partecipi della sua Risurrezione così che nella nostra esistenza scorra la vita dell’Eterno, capace di vivificare, rinnovare, rigenerare tutto.
Non possiamo vivere come se Cristo non fosse risorto o come se la sua Risurrezione non avesse alcuna relazione con il nostro quotidiano. Non possiamo diventare tristi, spenti, annoiati.
La Pasqua è la fine della vita vecchia e l’inizio della vita nuova.
Di Pasqua in Pasqua, di passaggio in passaggio, la nostra vita si trasforma, assorbita dalla vita filiale di Cristo. Non sciupare e non tradire ciò che ti è stato comunicato attraverso il Battesimo.
I più sentiti auguri per una Santa Pasqua di Risurrezione e di Vita.

Angelo Card. De Donatis
Vicario Generale di Sua Santità
per la Diocesi di Roma