In vista del viaggio del Papa in Africa, al via una campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione fino alla Quaresima

Mancano pochi giorni alla partenza di papa Francesco per la Repubblica Democratica del Congo e Sud Sudan, dove resterà dal 31 gennaio al 5 febbraio. Un gesto simbolico, ma straordinario per il continente africano, che da oltre un anno sta vivendo una drammatica crisi alimentare, nata dall’effetto combinato di guerre, siccità, alluvioni, aumento dei prezzi, conseguenze durature del Covid-19, aggravata dall’impatto globale della guerra in Ucraina.

La rete Caritas è impegnata da mesi a sostenere le popolazioni colpite dalla fame in Etiopia, Somalia, Sud Sudan, Kenya, Burkina, Faso, Mali, Niger e Repubblica Democratica del Congo con interventi per fornire un aiuto immediato soprattutto alle categorie più vulnerabili. Ma questo non basta. Occorre agire alla radice per rimuovere le cause strutturali che a livello globale persistono e si aggravano e far cessare le guerre che feriscono il continente e il mondo intero.

Per questo Caritas Italiana ha ideato la campagna “Africa, fame di giustizia”, che durerà fino alla Quaresima. Oltre alla raccolta fondi nelle diocesi per sostenere i progetti nei Paesi africani più colpiti, l’obiettivo è sensibilizzare su questi temi e stimolare al cambiamento degli stili di vita. Un approccio che si basa su tre parole chiave: “Consapevolezza, Aiuto, Cambiamento”.

Per maggiori informazioni sulla campagna clicca qui