La Caritas diocesana di Roma, ufficio del Vicariato di Roma, ha come soggetto giuridico cui fare riferimento per le proprie attività la Fondazione “Caritas Roma”, il cui presidente è il Direttore della Caritas diocesana Mons. Enrico Feroci.

Eretta con decreto di S. E. Cardinale Agostino Vallini, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma, nel giugno del 2013, la Fondazione “Caritas Roma” è persona giuridica pubblica dell’ordinamento canonico ed è ente ecclesiastico civilmente riconosciuto (Decreto del Ministero dell’Interno del 28 maggio 2014).

E’ iscritta all’Anagrafe delle ONLUS della Regione Lazio dal 30 luglio 2014.

La Fondazione, che si ispira ai principi di azione della Caritas diocesana di Roma e ne sostiene le attività, ha finalità di religione e di culto. Essa si radica nella tradizione caritativa della Chiesa di Roma, riferendosi agli orientamenti del Magistero e della Dottrina Sociale della Chiesa, ed è sussidiaria all’impegno missionario-catechetico, pedagogico pastorale e caritativo della Caritas della Diocesi di Roma. (Art.2 c.1 Statuto Fondazione)

La Fondazione promuove azioni per il riconoscimento e l’affermazione dei diritti e delle condizioni di pari opportunità sociale ed economica, attraverso attività ispirate ai valori cristiani, a favore di ogni persona ed in particolare delle persone più deboli o svantaggiate. Agisce promuovendo la testimonianza della carità nelle articolazioni pastorali della comunità ecclesiale diocesana e delle comunità territoriali, specie parrocchiali, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi. (Art. 2 c.2 Statuto Fondazione)

In relazione a ciò, la Fondazione promuove, orienta e gestisce azioni di solidarietà per rispondere al mandato del Concilio Vaticano II, che chiede alla Chiesa di incontrare gioie e speranze degli uomini e di rispondere alle attese di giustizia e di carità. In particolare, con il suo patrimonio, è finalizzata a costituire una viva comunità ecclesiale che supporti la comunità cristiana a realizzare pienamente la propria vocazione mediante una intensa vita spirituale ed una efficace operosità apostolica, attraverso le seguenti attività:

  1. animare, sostenere e collegare le esperienze di testimonianza della carità delle comunità cristiane presenti nel territorio diocesano, in modo privilegiato a livello parrocchiale;
  2. promuovere iniziative di carattere educativo, culturale, di assistenza e accoglienza, in varie forme, tenendo conto delle necessità locali e universali della Chiesa di Roma e del progetto pastorale organico con cui esse vengono affrontate nella diocesi;
  3. sostenere lo sviluppo dei servizi parrocchiali per l’accoglienza e la promozione umana di coloro che vivono un disagio o una difficoltà di vita, sostenuti dall’opera della comunità cristiana locale ed espressione della volontà di essere segno dello stile evangelico di presenza nel mondo;
  4. sviluppare iniziative per la formazione permanente della comunità cristiana, del clero e delle comunità religiose ed altre iniziative collaterali in campo religioso a sostegno della catechesi e dell’educazione cristiana;
  5. sensibilizzare la comunità cristiana a porre la carità come momento centrale della vita e della missione della Chiesa, approfondendo le motivazioni teologiche della diaconia e sviluppando l’animazione e la promozione di interventi concreti;
  6. promuovere attività ed iniziative di carattere caritativo, sociale e assistenziale per rispondere ai bisogni degli ultimi e dei poveri in varie forme, consone ai tempi e alle necessità, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace;
  7. stimolare gli interventi delle istituzioni civili in ordine alle loro  responsabilità per rendere efficaci e funzionali i servizi specie, quelli promossi  e realizzati dalla comunità cristiana;
  8. promuovere lo sviluppo del volontariato quale espressione portante della carità, curandone la preparazione, la formazione permanente e il coordinamento dei  gruppi operanti in diocesi;
  9. realizzare iniziative formative per operatori professionali e volontari operanti in ambiti istituzionali, civili ed ecclesiastici;
  10. favorire il diffondersi dei valori della solidarietà, della fratellanza, dell’intercultura e della convivenza tra i popoli attraverso proposte di condivisione dei valori/esperienze della comunità cittadina e diocesana;
  11. studiare i bisogni religiosi e sociali presenti sul territorio e le loro cause, realizzando studi e ricerche sulle varie forme di povertà;
  12. promuovere l’attività editoriale, attraverso la stampa e la distribuzione di opuscoli, libri e pubblicazioni varie, inerenti le attività svolte.

La Fondazione “Caritas Roma” ha sede in Roma, presso la “Cittadella della Carità – Santa Giacinta” in Via Casilina Vecchia 19.