"La Caritas è la carezza della Chiesa al suo popolo"
Papa Francesco

Editoriali

«Chiunque siano, da qualsiasi luogo provengano. Sempre»

«Chiunque siano, da qualsiasi luogo provengano. Sempre». È questo lo slogan della Giornata mondiale del Rifugiato indetta dalle Nazioni Unite che si celebra il 20 giugno. Una ricorrenza promossa per ricordare la “Convenzione sullo status dei rifugiati” del 1951.

«Un’idea condivisa di sviluppo che sappia unire le tante anime di Roma»

L’intervento del direttore Giustino Trincia agli Stati generali del patrimonio di Roma “Vivere, abitare, curare, valorizzare”. L’incontro si è svolto il 30 maggio 2022  presso la Centrale Montemartini.

Oltre Dayton per sperane nella pace

Intervista a monsignor Pero Sudar, già vescovo ausiliare di Sarajevo e tra i fondatori delle Scuole per l’Europa: un’esperienza di riconciliazione che inizia dalle nuove generazione.  A trent’anni dall’assedio della capitale bosniaca, il presule offre una panoramica sulla situazione molto difficile in Bosnia ed Erzegovina e le prospettive di pace.

Farci pace per fare pace: l’impegno educativo di Caritas

La riflessione di monsignor Carlo R. M. Redaelli,  arcivescovo di Gorizia e presidente di Caritas Italiana. «Il tempo di guerra che stiamo vivendo ci costringe a confrontarci in maniera drammatica con il tema della pace e della guerra. Come fare a bloccare quella che papa Francesco non si stanca di definire “follia”?»

Il dono della Pasqua

«La Pasqua è la fine della vita vecchia e l’inizio della vita nuova». Gli auguri a tutta la comunità diocesana dal cardinale vicario Angelo De Donatis per una Pasqua di Risurrezione

Una dolorosa lettura per guardare in faccia un’inquietante realtà

È dolorosa la lettura a cui mi sono dedicato oggi. Voi non leggete “Povertà a Roma: un punto di vista”: è il Rapporto di Caritas Roma sulla povertà nella Capitale. Non leggetela se la vostra vita va bene e non volete cambiarla.

Tre storie diverse, di solitudine. Tre persone da amare

Una rubrica realizzata dai volontari e dagli operatori del servizio domiciliare “Aiuto alla persona” per ricordare e denunciare le morti di tre anziani emarginati che vivevano nascosti nelle loro case sporcizia e abbandono.

Mauro era morto già da qualche giorno…

Una rubrica realizzata dai volontari e dagli operatori del servizio domiciliare “Aiuto alla persona” per ricordare e denunciare le morti di tre anziani emarginati che vivevano nascosti nelle loro case sporcizia e abbandono.

«Intraprendere una seria e concreta strada dell’accoglienza»

Altre due persone sono morte in strada . Si tratta di morti – cinque nell’ultima fredda settimana, dieci dall’inizio dell’anno a Roma – di senza dimora, dovuti al freddo, agli stenti e alla solitudine fisica e umana, a cui sono condannati troppi fratelli e sorelle in estrema povertà. Mi addolora ancora di più che una […]

Cosa hanno da dirci quelle morti in solitudine

Una rubrica realizzata dai volontari e dagli operatori del servizio domiciliare “Aiuto alla persona” per ricordare e denunciare le morti di tre anziani emarginati che vivevano nascosti nelle loro case sporcizia e abbandono.

Il diritto a un risarcimento adeguato per le vittime dei reati violenti

Finalmente anche l’Italia, dopo anni d’inerzia, si allinea con quanto richiesto in Europa in materia di indennizzo per le vittime di reati intenzionali violenti. 

Kompass 071, luce di speranza nella Bosnia ed Erzegovina

Dal 2015 numerose migliaia di persone, principalmente provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa, sono in transito sulla Rotta Balcanica, ovvero quella rotta che parte dalla Turchia e che si dirama, come suggerisce anche il nome, in vari paesi balcanici con la speranza di raggiungere l’Unione Europea.  Le loro speranze si scontrano drammaticamente con le politiche […]