L’accoglienza presso le strutture permette loro di non cadere nelle reti dello sfruttamento e dell’abuso minorile, che sono, purtroppo, fenomeni in forte crescita nella città di Roma. Negli ultimi anni è cresciuta, nei Centri, la percentuale di minori stranieri “non accompagnati”, senza una famiglia o qualcuno a cui essere affidati. Nel 2011 è risultata essere oltre il 98% a fronte di 266 minori accolti. Quasi tutti entrano in Italia clandestinamente e provengono da nazioni diverse, principalmente Bangladesh, Egitto e Costa d’Avorio.

Le strutture, che ordinariamente la Caritas di Roma si preoccupa di manutenzionare, grazie soprattutto all’aiuto concreto di volontari, richiedono, oggi, opere straordinarie di riqualificazione. In particolare, il Centro sito in via di Torrespaccata, 157 necessita, urgentemente, di interventi strutturali (Vedi Computo estimativo).

Visualizza il progetto