Un concorso per la raccolta delle storie di migranti nella città di Roma

La Fondazione “Caritas di Roma” bandisce un concorso finalizzato alla raccolta delle storie di persone migranti che vivono nella capitale. L’obiettivo del progetto è quello di creare un’occasione d’incontro fra persone di differenti culture per ridurre la distanza e la diffidenza reciproca. La città di Roma esprime, sin dalle sue origini, una dimensione interculturale, un luogo in cui convivono persone provenienti da diversi paesi, con diverse usanze e diverse credenze religiose, in cui può manifestarsi la difficoltà dell’incontro o addirittura il rifiuto. Un concorso per la raccolta di storie di migranti può servire a conoscere le ragioni che spingono a lasciare il proprio Paese, spesso attraverso percorsi travagliati; a conoscere le condizioni socio-economiche di luoghi lontani nella concreta evidenza di una vita; a conoscere “dall’interno” usanze e visioni di altre culture; a svelare le storie di persone che, magari, incontriamo tutti i giorni o con cui condividiamo momenti lavorativi e di vita quotidiana. Un’occasione nella quale riflettere attivamente sulla relatività di ogni forma di cultura ma anche su quei temi universali dell’umano che fanno sì che possiamo “riconoscerci” gli uni negli altri. E che permetterà di valutare le differenze in un’ottica esistenziale e razionale, non viziata dal pregiudizio, e ad accettare i cambiamenti reciproci che nascono dall’incontro tra culture diverse. Il conoscere le storie degli altri dà vita a quello che è il viaggio umano per eccellenza, quello della conoscenza e della comprensione di sé e dell’altro, e contribuisce a creare un patrimonio culturale indispensabile per la costruzione di una memoria collettiva che appartenga a tutti.

Sarà possibile presentare le opere dal 2 settembre 2019 al 20 gennaio 2020 

Un incontro una storia_BandoCompleto