Firmato l’accordo per la cura dei bambini più poveri

Avviata una collaborazione sperimentale con la Fondazione Dispensario Pediatrico Santa Marta per i nuclei familiari più fragili.

Promuovere e testimoniare la carità verso i fratelli e le sorelle che si trovano nell’impossibilità di accedere alle cure sanitarie necessarie per i propri bambini e rafforzare i rapporti di fraterna collaborazione in comunione con il Santo Padre, Vescovo di Roma, papa Francesco.  Questi i principali punti dell’accordo firmato il 9 giugno tra la Caritas di Roma e la Fondazione Dispensario Pediatrico Santa Marta, servizio inserito nelle attività dell’elemosineria apostolica ed espressione della carità del papa.

Nei prossimi giorni verrà avviata una fase sperimentale di collaborazione rivolta in primo luogo ad assicurare un sostegno ai bambini dei nuclei familiari privi di documenti o sprovvisti di iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale.

La presa in carico condivisa prevede che i nuclei vengano segnalati dalle comunità parrocchiali ed eventualmente dai centri di ascolto diocesani della Caritas di Roma mentre la Fondazione Dispensario Pediatrico Santa Marta attiverà la presa in carico sanitaria del bambino.

Sulla base degli esiti della sperimentazione, potrà essere presa in considerazione una fase successiva che prevede l’estensione della tipologia e del numero di nuclei familiari da poter coinvolgere nell’iniziativa.

Foto: Dispensario Santa Marta