Il sostegno della diocesi a Turchia e Siria

Inviati oltre 250 mila euro attraverso la colletta delle parrocchie e con il fondo emergenze internazionali della Caritas

Sono 207.785 euro i fondi raccolti dalle parrocchie della diocesi di Roma per sostenere gli aiuti alle popolazioni di Turchia e Siria dopo il tragico terremoto dello scorso 6 febbraio. La somma è stata inviata dalla diocesi a Caritas Italiana che coordina gli aiuti in Anatolia e in Siria.

La colletta era stata proposta dalla Conferenza episcopale italiana per domenica 26 febbraio come “segno concreto di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni, materiali e spirituali, delle popolazioni terremotate”. 

Altri 50 mila euro erano stati inviati il 10 febbraio scorso dalla diocesi di Roma, dal fondo emergenze internazionali, al cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico in Siria, come “segno immediato di solidarietà per contribuire agli aiuti immediati alle popolazioni così duramente colpite”.