Dal 1° dicembre iniziano le attività di accoglienza straordinaria nelle parrocchie

Da domenica 1° dicembre la Caritas di Roma attiverà il Piano freddo diocesano in collaborazione con le parrocchie. Attività di accoglienza straordinaria, formazione per i volontari, sensibilizzazione della cittadinanza e una campagna di comunicazione che avrà per tema «Come in cielo, così in strada» che si svilupperà fino ad aprile 2020.

Il progetto

Con l’arrivo dell’inverno molte strade di Roma si trasformano in un dormitorio a cielo aperto, “costringendo” la città ad accorgersi “dell’emergenza”, della condizione in cui vivono tante delle persone che sono senza un alloggio.

È pensabile che un numero così elevato di persone dorma in strada nella nostra città? È pensabile che persone, che hanno un’enorme mole di problematiche (sanitarie, sociali, economiche, relazionali, …), siano lasciate a sé stesse? È pensabile che ogni anno assistiamo alla cronica insufficienza di posti letto ordinari nel territorio e a tante morti? In tutto questo scenario la rete delle parrocchie del territorio, risorse attive e potenziali, costituisce una comunità competente ed impegnata nel ricomporre le trame spezzate di quella “comunità sommersa” ai margini della società. 

Anche quest’anno, il Piano Freddo Diocesano si adopererà affinché la città possa essere sentita da chi vive in strada come un luogo aperto e familiare, disponibile e in ascolto.

Per questo la Caritas Diocesana ha messo a disposizione del territorio un’equipe di operatori di provata esperienza umana e professionale che da anni opera nei servizi, per condividere insieme il percorso di accoglienza nelle parrocchie.

“Abitare con il cuore la città”, è l’obiettivo del cammino ecclesiale 2019-2020; occorre adottare uno stile nuovo, fatto di ascolto e di relazioni amichevoli e familiari, ascoltando il grido dei poveri e aprendo loro cammini di liberazione. La rete delle parrocchie della diocesi rappresenta, quindi, lo spazio concreto in cui poter sperimentare una diversa modalità di “essere città”: una comunità aperta, senza barriere, in ascolto solidale, sensibile e rispettosa delle storie di vita, per lasciarsi illuminare da esse. 

Le attività

  1. Accoglienza notturna straordinaria
    In aggiunta ai servizi di accoglienza ordinaria, la Caritas di Roma mette a disposizione 70 posti letto aggiuntivi che verranno attivati in appositi locati situati all’interno della “Cittadella della Carità”.
    La predisposizione di posti letto di accoglienza notturna nelle parrocchie e negli istituti religiosi, dove i volontari potranno sperimentare Ia fraternità e I’amicizia con le persone senza dimora, in uno stile di ascolto e condivisione, anche delle normali attività quotidiane. Nello scorso anno esse hanno dato ospitalità ad oltre 70 persone.
    Di seguito riportiamo quelle realtà che anche quest’anno hanno confermato la loro disponibilità al Piano Freddo Diocesano: Sant’Agapito, San Giustino, San Giulio, San Giuseppe al Trionfale, Istituto Missionari della Consolata, San Giovanni Battista De Rossi, Sant’Elena, Istituto Religiose della Croce del  Sacro di Gesu’, San Giuseppe a via Nomentana, San Giorgio di Acilia come progetto di prefettura XXVII (tra quelle che hanno collaborato: San Carlo da Sezze, San Corbiniano, S Melania Juniore, San Timoteo, San Leonardo da Porto Maurizio), Istituto Giovanni Battista a Tor Vergata, Sant’Andrea Corsini come progetto di prefettura, S Maria Addolorata. Quest’anno si uniranno anche le parrocchie di: San Felice da Cantalice, Santa Maria Stella Matutina, San Stanislao, Santa Caterina da Siena, Santi Antonio di Padova e Annibale Maria.
  2. La formazione degli operatori parrocchiali e dei volontari
    Incontri nelle parrocchie per la formazione di gruppi di volontari che si impegneranno nelle strutture e nel Servizio Itinerante
  3. Potenziamento del Servizio Itinerante Notturno
    L’incremento degli automezzi in uscita ogni sera su strada per il monitoraggio e il supporto ad ogni necessità proveniente da chi vive in strada. Si tratta in concreto di 5 unità mobili che percorreranno le strade di Roma, incluse le aree più periferiche (Ostia e in generale il Municipio X). Il Servizio Itinerante opererà nel periodo invernale dalle ore 19.30 alle 23.00.
  4. Appello per la donazione di coperte e sacchi a pelo
    lI lancio di una campagna di raccolta di coperte, lenzuola, asciugamani, cuscini, vestiario e beni di prima necessità che serviranno per attivare i posti aggiuntivi accoglienza notturna.
  5. I numeri di emergenza (06.88815201 – 342.7902662) e un contatto e-mail (servizioitinerante@caritasroma.it) dedicati specificatamente agli interventi su strada per tutto il periodo invernale.