Il Volontariato Enel in Caritas Roma, tra solidarietà e partecipazione

È ripartito il programma di volontariato aziendale di Enel rivolto ai dipendenti del Gruppo con l’obiettivo di contribuire attivamente, attraverso iniziative dedicate, allo sviluppo del territorio e alla crescita sociale delle comunità.

Con il progetto “Un pasto caldo” alla mensa di Ostia Gabriele Castiglion, Enel e Caritas di Roma offrono la possibilità ai volontari di partecipare ad uno dei momenti più delicati ed intensi dell’attività di integrazione e sostegno sul territorio, come la condivisione del pasto. “Insieme agli anziani di Santa Giacinta” è, invece, il progetto dedicato agli anziani ospiti di una casa di accoglienza, per intrattenerli con attività laboratoriali, letture, racconti o per un aiuto in mensa.

«La sinergia tra Enel e Caritas – dichiara il direttore della Caritas diocesana Giustino Trincia – è molto importante perché apre una strada per il mondo delle imprese e permette ai dipendenti di fare esperienze importanti, soprattutto di relazione con i nostri ospiti, con persone fragili e troppo spesso ai margini della società».

«Quando contribuisco alle attività di volontariato aziendale – dichiara Sara, volontaria di Enel – sono molto soddisfatta e sento molto di più il senso di appartenenza a un’azienda che ci permette di dare una mano anche agli altri».

La vera novità di quest’anno è la partnership con Enel Cuore, la onlus del gruppo, che crea un ponte concreto tra solidarietà e partecipazione attiva. Questa collaborazione facilita l’incontro tra i dipendenti di Enel e le realtà del terzo settore sostenute. Un impegno che, inserito nel piano di sostenibilità Italia a partire dal 2019, mira a sostenere le comunità nei territori in cui Enel è presente, in linea con i principi dell’agenda 2030 dell’Onu.