Verso un “noi” sempre più grande

La Marcia dell’Accoglienza nella Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato

“Lo Spirito Santo vuole comunità accoglienti dove ci sia posto per tutti”. Così Papa Francesco ha salutato all’Angelus gli oltre cinquanta immigrati accolti nelle parrocchie Roma attraverso il progetto APRI promosso da Caritas Italiana.

L’incontro ha concluso la Marcia dell’Accoglienza che si è svolta in occasione della Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato.
Accompagnate dal direttore della Caritas romana, Giustino Trincia, erano presenti anche alcune famiglie afghane giunte a Roma la scorsa settimana; con loro i volontari delle parrocchie che le stanno accogliendo.
 
Il Santo Padre, commendando il messaggio per la giornata dal tema “Verso un noi sempre più grande”, ha detto che “è necessario camminare insieme senza pregiudizi e paure, mettendosi accanto a chi è più fragile”. Il Papa ha invitato i presenti a visitare la scultura “Angel Unwares” monumento ai Migranti posta in Piazza San Pietro per “vedere il loro sguardo di speranza” aggiungendo poi “non chiudiamo la porta alla loro speranza”.